Sport

WRC: in Finlandia MEEKE e la CITROËN davanti a tutti

By  | 

All’inizio di questa stagione 2016 del Mondiale Rally, la Citroën sembrava più interessata a guardare al futuro, impegnandosi maggiormente nello sviluppo della nuova C3 che vedremo sulle speciali del 2017, rinunciando a schierarsi al via di quasi la metà dei rally finora disputati. Ed è un peccato, perché sicuramente ne avrebbe giovato lo spettacolo e la battaglia in testa alla classifica generale. Già, perché in Finlandia, in quello che una volta era chiamato il “Mille Laghi” e che oggi suona meno poeticamente con il nome di “Neste Rally Finland”, la casa francese non ha avuto problemi a dominare letteralmente la gara.

P-20160731-00683_HiRes JPEG 24bit RGB

P-20160730-01030_HiRes JPEG 24bit RGB

Merito di Kris Meeke, che passato in testa alla seconda speciale, la prima vera prova dopo lo Stage spettacolo del giovedì sera a Harju, non ha mai ceduto agli attacchi degli inseguitori, aumentando il suo vantaggio e godendosi la meritata vittoria finale. Meeke ha concluso con il primo tempo 8 delle 24 speciali in programma, facendo della regolarità la sua arma vincente. Merito di Meeke, ma anche della “vecchia” DS3 WRC, che anche in questa occasione si è rivelata come arma ancora vincente ed affidabile. Lo conferma anche il terzo posto di Craig Breen, il primo della carriera nella massima serie, che è riuscito nel difficile intento di tenere a bada uno scatenato gruppo di piloti in piena lotta per conquistare il gradino più basso del podio.

P-20160731-00835_HiRes JPEG 24bit RGB

P-20160730-01706_HiRes JPEG 24bit RGB

Tra le due Citroën si inserisce il padrone ed idolo di casa Jari-Matti Latvala, l’unico a provare a tenere testa a Meeke, cercando di non mollare il passo imposto dal leader della classifica provvisoria. Per Latvala un secondo posto che brucia, dopo aver fatto gli onori di casa per due anni consecutivi vincendo davanti ai suoi tifosi nel 2014 e nel 2015. Il gap finale da Meeke è di 29 secondi ed un decimo, mentre per gli altri si parla di distacchi che superano il minuto e 40 secondi, valore che la dice lunga sul ritmo di gara macinato da Meeke.

P-20160731-00829_HiRes JPEG 24bit RGB

P-20160730-01688_HiRes JPEG 24bit RGB

Nella corsa dei “normali” Breen, Neuville e Paddon hanno dato battaglia sul filo dei secondi fino all’ultima speciale per contendersi il terzo posto, a tutto vantaggio dello spettacolo. A questi bisogna aggiungere anche Mikkelsen, a lungo nella top-five provvisoria, e Tanak, sfortunato nel finale.

P-20160731-00808_HiRes JPEG 24bit RGB

P-20160731-00787_HiRes JPEG 24bit RGB

Chi invece non si trova nelle posizioni a lui consone è Sébastien Ogier, che allunga la sua parabola discendente a livello di punti conquistati, facendo segnare addirittura uno zero. Per il francese la posizione finale è la numero 24, un risultato che è frutto di uno stupido errore, come da lui stesso affermato, nella SS10, che ha fatto precipitare l’equipaggio francese in 53esima posizione al termine della prima giornata di gara. Il Campione del Mondo in carica manca la vittoria dalla Svezia, conquistata dopo il Montecarlo. Per lui poi sempre meno punti, arrivando a mancare il podio in Polonia e facendo registrare la prima battuta a vuoto proprio qui in Finlandia.

P-20160730-00090_HiRes JPEG 24bit RGB

P-20160731-00665_HiRes JPEG 24bit RGB

Il prossimo appuntamento con il WRC è previsto dal 18 al 21 agosto, con l’ADAC Rallye Deutschland.

All photos ©Red Bull Content Pool