sbk

SBK: super SYKES imbattibile a DONINGTON

By  | 

Al Donington Park c’è chi ride e c’è chi piange. Ride senza ombra di dubbio alcuno Tom Sykes, che in questo week-end porta a casa l’ottavo successo consecutivo sul circuito inglese. Un fine settimana fantastico quello fatto registrare dal pilota di Huddersfield, che non solo rimane imbattuto in gara dal 2013, anno del suo titolo iridato, ma che è stato in grado anche di mettersi dietro tutti gli avversari in tutte le sessioni in pista: primo nelle Free Practice 1, 2 e 3, sua la Superpole, suo il nuovo record della pista e poi quelle due vittorie di carattere in entrambe le manches. Sykes conquista pure il secondo posto in classifica generale.

0528_r07_race2_podium

0129_r07_sykes_action

Piange Chaz Davies,  che probabilmente a Donington vede sfumare il suo sogno mondiale. Uno zero che pesa come un macigno in Gara 1, e un terzo posto in Gara 2, ma alle spalle di Jonathan Rea, fanno in modo che il gallese perda il ruolo di inseguitore proprio a causa di uno straordinario Sykes. Un week-end iniziato male per Davies, con la sua Panigale divorata dalle fiamme nel corso delle FP2, e che è continuato con una Gara 1 in cui ha perso la sua concentrazione, finita con un ritiro dopo ben due cadute. La Ducati piange anche a metà per la prestazione, strana, di Davide Giugliano, capace di tenere testa a Sykes in Gara 1, con alcune tornate al comando, conquistando il secondo gradino del podio, per poi perdere completamente la strada in Gara 2, finendo settimo con un distacco pesante sul traguardo.

0397_r07_davies_action

0128_r07_giugliano_action

Ride anche Lorenzo Savadori, straordinario interprete di un’altra storia fantastica del week-end inglese. Per il pilota Aprilia il sogno inizia con la prima fila conquistata in Superpole 2, con un terzo posto alle spalle di Sykes e Davies, e continua con due ottime gare chiuse al sesto e quarto posto, dopo aver battagliato come un leone contro piloti di maggior esperienza come Camier ed Hayden.

0131_r07_race1_start

0130_r07_sykes_action

Si limita ad un semplice sorriso Jonathan Rea, che ormai non sale sul gradino più alto del podio da Assen. Ci prova in tutti i modi a mettersi davanti a Sykes in Gara 2, ma oggi non poteva nulla contro Sykes. Litiga con cambio e frizione in Gara 1, ma limita i danni in classifica generale. Al parco chiuso però non è contento: la nomea di cannibale conquistata lo scorso anno genera pressione e la vittoria manca da troppo tempo. Sykes è tornato a ruggire e nonostante il vantaggio sul compagno di squadra sia ancora consistente, Rea deve iniziare ad organizzare la seconda parte della stagione, per amministrare il gap e puntare al nuovo titolo iridato. La strategia deve essere pronta già per il prossimo round del Mondiale, in programma a Misano Adriatico dal 17 al 19 giugno.

0127_r07_rea_action

0519_r07_rea_action

SBK Donington – Ordini d’arrivo

Gara 1: 1. Sykes – 2. Giugliano – 3. Rea – 4. Camier – 5. Hayden
Gara 2: 1. Sykes – 2. Rea – 3. Davies – 4. Savadori – 5. Camier

0321_r07_pirelli_grid_girl

All Photos ©Pirelli Media Center