sbk

SBK: Chaz Davies posticipa la festa di Rea. Doppietta a Jerez

By  | 

Nessuno può fermare Davies e la Ducati Panigale in questo finale di stagione. La coppia rossa è inarrestabile e dopo aver dominato a Magny Cours si ritrova a fare la voce del padrone anche nella calda ed assolata Jerez de la Frontera. Davies diventa improvvisamente ago della bilancia del titolo 2016, rovinando e posticipando la festa di Joanthan Rea, che si ritrova costretto ad aspettare l’ultimo round a Losail, in Qatar, per confermare il numero 1 sulla carena della sua Kawasaki ZX-10R.

zac_7970

0341_p12_davies_action

0329_p12_davies_action

In pista non c’è storia: Davies non sbaglia nulla, a cominciare dalle partenze. Semplicemente infallibile pur scattando dalla sesta casella dopo una Superpole non certo brillante. Lo spunto dalla seconda fila è privo di errori e bastano poche curve in entrambe le manches per portarsi al comando e gestire le gare. La Panigale si rivela l’arma perfetta: equilibrata, con la giusta trazione e con velocità ed agilità che spengono ogni tentativo di recupero da parte delle Kawasaki di Sykes e Rea.

zac_7392

 

zac_7448

0458_r12_davies_finish

Gare solitarie in testa per Davies, ma Jerez non si piega certo alla noia. Lo spettacolo è tutto per la coppia Kawasaki, con Sykes impegnato nel difficilissimo compito di contenere Rea con la speranza di un errore. I due Team-Mate non si risparmiano e lo scambio di posizioni sia in pista che sul podio anima la due giorni spagnola. Difficile il compito di Sykes: arrivare sempre davanti a Rea. Tom firma la Pole, come suo solito, e ci riesce in Gara 1. In Gara 2 deve cedere all’attacco di Rea, ma non lascia andare via il compagno, tentando anche un arrivo in volata. Kawasaki si consola festeggiando la conquista del titolo costruttori.

_mxo2094

_mxo2081

Le prestazioni di Davies in questo finale di stagione hanno risvegliato l’interesse verso un campionato già spettacolare. Il gallese eguaglia il numero di vittorie di Rea, sicuramente più regolare del pilota Ducati. Per Davies sono quattro doppiette: Aragon, Imola, Magny Cours e Jerez, alle quali si aggiunge la vittoria in Gara 1 al Lausitzring. Quattro doppiette e tanti rimpianti per una fase centrale della stagione che ha fortemente penalizzato il pilota numero 7 nella corsa al titolo.

0460_r12_race_start

zac_7389

Jonathan Rea deve solo aspettare due settimane per festeggiare il secondo titolo consecutivo. Jerez viene archiviata in maniera positiva, con 48 punti di vantaggio su Sykes. In Qatar rimangono da assegnare solo 50 punti nelle due gare: solo la sfortuna più accanita potrebbe togliere il titolo a Rea per consegnarlo nella mani di Sykes.

All Photos ©Pirelli Media Center