exibitions

FUSIONART

By  | 

Dalla fusione di due tecniche, una fotografica e l’altra pittorica, è nato il progetto FUSIONART.
Corpi femminili disegnati dalle luci e poi lavorati sulla tela con resina e colori: ne è nata una mostra di grande successo.

foto[1]_xRiccardo Tagliabue (il direttore della nostra rivista) è fotografo da 28 anni e da diverso tempo era alla ricerca di uno ‘sviluppo’ dell’immagine, di materiali nuovi su cui stampare e sul quale trasferire l’immagine fotografica.
Da alcuni mesi porta avanti un progetto sulle videoproiezioni su corpi femminili e, mentre era allo studio di tecniche di stampa e di materiali innovativi, ha incontrato l’astrattista Roberto Spadea (erano nella giuria di un concorso fotografico del FAI – Fondo Ambiente Italiano). Tagliabue ha visto il lavoro che svolgeva Spadea e gli ha proposto di provare a lavorare a ‘4 mani’.

Il lavoro che ne è uscito è stato molto bello e apprezzato: tele da 1 metro x 1 metro, che hanno preso una trimensionalità particolare.
L’inaugurazione della mostra è avvenuta a Monza, la città dove vivono i due artisti, ma prossimamente andrà in giro per l’Italia e in questi giorni sono arrivate alcune proposte per Londra e altre città europee.
Alcuni quadri sono già stati venduti all’apertura della mostra e dal numero delle persone che sono intervenute all’inaugurazione e dall’interesse suscitato siamo certi che questo nuovissimo modo di vivere la fotografia ha lanciato diversi spunti di riflessione.
L’arte dell’immagine passa anche da qui: dalla fusione di idee e di materiali.

www.fusionart.it

_2267

_2328

_9558

_9561

_9567