Style

EDITORIALE LILAC 19/2014

By  | 

PROFESSIONALATA’.
Una parola a volte sconosciuta in moltissimi ambienti, ma sembra che nel nostro mondo della ‘fotografia’ e dell’immagine in generale a volte qualche cosa non giri per il verso giusto.
E’ un periodo difficile per tantissimi sul mondo del lavoro, ma sembra che alcune persone invece ci vivano benissimo e che facciano di tutto per complicare la vita agli altri… Alcune persone mettono in luce una mancanza di professionalità ma soprattutto assenza di rispetto verso la professione altrui.
Modelle che non si presentano agli appuntamenti, persone che ti dicono che purtroppo c’è poco lavoro e quando prendi degli accordi poi non li rispettano… perché non hanno tempo o si sono ‘dimenticati’: scusa, ma all’ultimo momento non mi sono ricordata e adesso sono nel traffico, non riesco a venire, come se fosse naturale.
E tutti gli altri che ti aspettavano per un ‘lavoro’ programmato… non è un problema che riguarda chi non ha rispetto!
Questa prima di tutto è maleducazione, ma poi sono certo che il mondo gira e che prima o poi tutto ritorna.
Ma ciò non giustifica che in questo mondo troppi si lamentano che c’è poco lavoro, che le cose non griano bene, ma siamo certi che tutti ci comportiamo nel modo corretto affinché il lavoro possa tornare, che tutti ci comportiamo professionalmente in modo tale che quando effettivamente c’è un lavoro da fare si venga convocati per questo?
Io resto dell’idea che qualche cosa debba cambiare e che le crisi non fanno solo male, ma fanno anche molta pulizia.