Style

EDITORIALE LILAC 05/2013

By  | 

E siamo anche al numero 5, nonostante qualche difficoltà, ma che reputo normali nella gestione di una rivista che richiede la sincronia e la sintonia di tante persone che collaborano.
Ci auguriamo che la rivista vi piaccia e che apprezziate lo sforzo continuo nel darvi sempre qualche cosa di nuovo e “accattivante”. Spunti, riflessioni e magari qualche cosa su cui riflettere nel mondo della fotografia.
Ogni volta che realizziamo una nuova cover dico sempre che è la più bella e così anche questa volta sono veramente contento del lavoro svolto dal team di Lilac.
Una foto che grazie alla bravissima modella (Arianna Grimoldi) ha “stimolato” tutti noi.
I giochi con l’acqua e i riflessi di questa foto in “notturna” sono bellissimi e suscitano tante idee. Si potrebbero fare 1000 versioni di ogni scatto e più realizzavamo foto, più saremmo andati avanti, ma ad un certo punto bisogna sapersi fermare e scegliere… quelle che non sono venute oggi le faremo un altro giorno.
Abbiamo scattato con tempi veloci e anche lunghissimi e con Iso altissimi, per cercare alcuni effetti di luce, a volte a discapito della definizione, ma con risultati cromatici che mi hanno soddisfatto moltissimo.
Il mio lavoro mi piace e mi piace collaborare con modelle professioniste che sanno cosa fare. Quando ci si trova con professioniste vere, lavorare ritorna sempre un piacere più che un dovere; trovare la giusta sintonia, il giusto feeling e sapere che entrambi siamo li per fare del nostro meglio per ottenere il miglior risultato… Questo secondo me è alla base di uno scatto di qualità.
Ci rivediamo a settembre con il nuovo numero e altre novità