Style

EDITORIALE 30/2015

By  | 

Scatti riscoperti.
A volte dopo anni riguardando gli archivi si trovano delle immagini che non avevi scelto, che non ti ricordavi più e che ti riportano alla mente bei lavori e magari ti fanno anche dire: ma perché questa non l’avevo scelta.
FusionART è stato un bel lavoro portato avanti a 4 mani con l’artista Roberto Spadea, le modelle che avevano posato per questo lavoro che ha avuto un discreto successo sono state diverse e questa immagine utilizzata per l’Editoriale è stata realizzata con Francesca Provetti, protagonista anche di questo numero di Lilac per un suo lavoro personale di arte, pittura e fotografia.
FusionART erano delle immagini di modelle a cui erano state fatte delle videoproiezioni e poi stampate, sulle quali Spadea aveva poi realizzato delle vere e proprie opere d’arte con la resina e i colori.
L’immagine ‘riscoperta’ dopo anni mi è piaciuta e ho voluto utlizzarla per dire che: molto spesso noi fotografi scegliamo delle immagini subito dopo i servizi spinti dall’emotività del servizio e a volte non ‘vediamo’ o non ‘sappiamo cogliere’ alcuni scatti che ci sfuggono… è bello dopo un po’ andarli a rivedere e chiedersi perché alcuni sono stati scelti e altri no.
Bisognerebbe a mio parere avere in ufficio persone di cui ti fidi e che non erano presenti alla realizzazione dello scatto ai quali chiedere una loro scelta e poi confrontarsi.